Che cos’è l’allergia?

Chiudi

Scopri che cos’è l’allergia e cosa ne causa lo sviluppo.

Che cos’è l’allergia?

Un’allergia si manifesta quando il sistema immunitario del nostro organismo reagisce ad agenti irritanti come pollini e acari della polvere, sostanze che sono altrimenti innocue. Queste minuscole particelle, che non rappresentano un problema per la maggior parte delle persone, possono scatenare nei soggetti allergici una reazione che si manifesta con respiro affannoso, lacrimazione e prurito agli occhi, naso chiuso e che cola, starnuti e asma.

Qualsiasi sostanza in grado di indurre una tale reazione del sistema immunitario del nostro organismo è chiamata allergene. Tipici allergeni sono:

• acari della polvere
• pollini
• forfora e pelo di animali
• spore di muffe o funghi
• alimenti (in particolare latte, uova, frumento, soia, frutti di mare, frutta e noci in generale)
• veleno di api e vespe
• alcuni medicinali
• lattice
• sostanze chimiche di utilizzo domestico (agenti irritanti come detergenti e profumi

Cosa sono gli acari della polvere?

Gli acari della polvere sono minuscoli animaletti, invisibili ad occhio nudo, che si nutrono di scaglie di pelle umana. Sono comunemente presenti nelle nostre case nei materassi, nei letti, nei tappeti e nella moquette, nei cuscini, nei tendaggi, negli indumenti e in qualsiasi oggetto che sia rivestito da un tessuto. Gli acari della polvere prediligono gli ambienti caldi e umidi; per questo motivo sono particolarmente numerosi nel letto, dove prosperano grazie all’umidità fornita dal nostro corpo e dal nostro respiro, nutrendosi delle cellule morte della nostra pelle. Diversamente dal polline, gli acari della polvere sono presenti in qualsiasi stagione dell’anno, causando costantemente i sintomi dell’allergia.

Spesso questi sintomi non sono causati direttamente dagli acari della polvere, ma piuttosto dalle proteine contenute nei loro escrementi, che continuano ad essere presenti anche quando gli acari sono morti. Quando questi escrementi vengono inalati o entrano in contatto con la nostra pelle, l’organismo reagisce producendo degli anticorpi, che a loro volta causano la congestione e l’irritazione delle vie aeree superiori.

Tipi di allergia

Vi sono diversi tipi di allergia:

• Allergia respiratoria: l’allergia di tipo respiratorio è il tipo di allergia più diffuso. È causata da allergeni presenti nell’aria e nell’ambiente in generale, come pollini, forfora di animali, muffe e acari della polvere. Le forme di allergia respiratoria più comuni sono la rinite allergica e l’asma allergico.

La rinite allergica, comunemente nota come febbre da fieno, è un’irritazione e un’infiammazione delle vie aeree superiori e delle mucose del naso e degli occhi. Questa condizione è spesso accompagnata da una congiuntivite. I sintomi della congiuntivite allergica sono lacrimazione, occhi rossi e prurito agli occhi. La causa più comune è un’allergia al polline di alberi e graminacee.

L’asma allergico si verifica quando le vie aeree diventano ipersensibili agli allergeni che causano una reazione allergica nel nostro organismo. Infatti, poiché le vie aeree superiori e inferiori sono collegate, l’infiammazione può diffondersi dal naso ai polmoni, peggiorando il controllo di un asma preesistente oppure gettando le basi per un successivo sviluppo dell’asma.

• Allergia di natura cutanea: l’eczema, noto anche come allergia da contatto o dermatite da contatto, è una reazione cutanea eccessiva causata tra le altre cose dal contatto diretto con nichel, cosmetici e sostanze chimiche.

• Altri tipi di allergia: altri tipi di allergia sono le allergie alimentari, causate il più delle volte da latte, uova, soia, arachidi e pesce, e l’allergia al veleno di alcuni insetti. I sintomi di solito si manifestano subito dopo il contatto con l’alimento o subito dopo essere stati punti da un insetto. Sintomi tipici sono: eruzioni cutanee, respiro sibilante, prurito, disturbi di stomaco, nausea e vomito. In rari casi, un alimento o la puntura di un insetto possono provocare uno shock anafilattico, ossia una grave reazione allergica che coinvolge tutto l’organismo e che a volte può essere letale.

Chi è a rischio?

Attualmente si stima che circa il 10-30% della popolazione adulta e fino al 40% dei bambini nel mondo soffrano di qualche forma di allergia. La rinite allergica (con o senza congiuntivite) colpisce dal 5% al 50% della popolazione mondiale e nel 15-20% dei casi si tratta di una forma di allergia grave.

Le allergie possono svilupparsi a qualsiasi età, ma in genere iniziano durante l’infanzia e persistono per molti anni, spesso per tutta la vita. Alcuni individui sono più predisposti di altri a sviluppare un’allergia perché questa è già presente in altri membri della famiglia. La tendenza genetica a sviluppare allergie viene chiamata atopia. Se un bambino ha un genitore allergico, il rischio di sviluppare una rinite allergica è del 30% e aumenta fino al 70% nel caso in cui entrambi i genitori soffrano di allergia.

Le cause dell’allergia

Nello sviluppo di un’allergia possono essere coinvolti dei fattori ambientali, anche se il loro esatto ruolo è ancora da definire. Diversi fattori sembrano aumentare il rischio di atopia in un bambino, per esempio il fatto di crescere in una casa dove si fuma, l’uso di antibiotici e l’esposizione ad animali domestici e agli acari della polvere. Tuttavia, un’esposizione più o meno costante agli acari della polvere e agli animali domestici durante l’infanzia potrebbe anche indurre una tolleranza a questi fattori.

I bambini affetti da una determinata forma di allergia possono spesso sviluppare altre forme allergiche nel corso dell’infanzia. Ad esempio, un bambino con allergie alimentari in età molto precoce potrebbe sviluppare un’allergia di tipo respiratorio durante la crescita. Questa progressione della malattia allergica viene definita come “marcia allergica”. La parola “marcia” sta a indicare che i bambini passano da una fase allergica a un’altra.

Esiste una forte correlazione tra l’allergia a carico delle vie aeree superiori e quella a carico delle vie aeree inferiori. La maggioranza delle persone con un’allergia respiratoria causata dagli acari della polvere soffre di rinite allergica, e circa la metà di costoro soffre anche di asma allergico.

Lo sapevi che...?

  • L’allergia è la malattia cronica più diffusa tra i bambini e i giovani adulti.
  • L’allergia può avere una base ereditaria, ma nella maggior parte dei nuovi casi le persone affette non hanno familiari che soffrono, o hanno sofferto, di allergia.

 

Come vivo con l'allergia?

- è stato aggiunto alla vostra bacheca.

Raccogli le informazioni che reputi interessanti e salvale tutte in un unico posto. Puoi stampare le informazioni che salvi nella tua bacheca e portarle con te alla prossima visita dal medico.

Continua a leggere Vai alla Mia bacheca