Le conseguenze sulla famiglia e sugli amici: una storia personale

Chiudi

Fabiana soffre di allergia e talvolta si sente colpevole per le ripercussioni che questa malattia ha sulla sua famiglia e sui suoi amici.

Nome: Fabiana
Età: 46 anni
Professione: Insegnante

Soffro di allergia agli acari della polvere e agli animali domestici e certe volte mi sento in colpa per via delle conseguenze subite dalla mia famiglia e dai miei amici. I miei figli adorano i cani, ma dopo aver scoperto che ero diventata allergica all’ultimo che abbiamo avuto, non possiamo più tenerne uno. Non possiamo nemmeno andare in casa di parenti o amici che hanno dei cani. Non è solo la mia vita a soffrire di questa situazione, ma anche la vita dei miei cari; detesto non poter decidere liberamente cosa fare o chi vedere.

Di notte devo dormire con la finestra aperta e mio marito spesso sente freddo. Se non tengo la finestra aperta comincio a russare, cosa che mi mette a disagio e disturba il riposo di mio marito. E poi tossisco molto, e questo disturba il sonno di tutti e due, ogni notte.

Ci piacerebbe andare a far visita più spesso ad amici e parenti, ma non possiamo. Non possiamo mai fare delle improvvisate perché se devo andare da qualcuno devono prima pulire la casa. Non è facile chiedere a qualcuno di fare delle pulizie molto accurate a casa propria. Sembra come se fossi diventata una maniaca delle pulizie, come se li accusassi di vivere nella sporcizia, e naturalmente non è così.

Come vivo con l'allergia?

- è stato aggiunto alla vostra bacheca.

Raccogli le informazioni che reputi interessanti e salvale tutte in un unico posto. Puoi stampare le informazioni che salvi nella tua bacheca e portarle con te alla prossima visita dal medico.

Continua a leggere Vai alla Mia bacheca